“Il Teatro è specchio della Vita”

20071222033305!Michelangelo_Caravaggio_065

Esiste un luogo comune , che ascolto spesso ripetere,
talora dai miei allievi, talora da semplici avventori ,
circa l’essenza del Teatro,
circa la sua definizione per eccellenza…

Si dice “Il Teatro è come la vita”…
Si dovrebbe dire, nella forma corretta,“Il Teatro è specchio della vita”…

Si perchè Il Teatro capovolge la prospettiva umana,
pur attingendo a piene mani dalla Vita,
rielabora secondo regole ben definite, l’intera vicenda umana …

Sul palco non si parla come nella Vita,
sul palco non ci si muove come nella Vita…

E’ un concetto di non semplice assimilazione,
soprattutto per chi a quest’Arte si avvicina per la prima volta.
Ripeto spesso ai miei allievi che per compiere un gesto sul palco, bisognerà tener conto del tempo e della forza , che questo gesto dovrà esprimere.
Per pronunciare parole,
bisognerà considerare le regole della dizione, il tono ,
il volume , il tempo,
con cui queste stesse parole dovranno essere pronunciate.

E ancora,
in un dialogo tra personaggi,
l’attore dovrà preoccuparsi non solo dei tempi dei toni e del volume delle proprie battute, ma- cosa fondamentale- ascoltare come il compagno consegnerà la propria battuta, cioè su quali toni e tempi,
e di conseguenza rispondere “contrastando ” quei toni e quei tempi,
per non creare continuità tonale, ma “frattura”.

Su quel palco la Vita è rielaborata,
e attraverso la Tecnica sublimata nella sua Essenza,
c’è Vita ma c’è soprattutto Arte,
c’è un attore che si muove e parla,
seguendo il battito del suo cuore ma mai dimentico che,
di fronte a lui,
un pubblico palpitante desidera essere partecipe dell’Atto che si compie,
e godere di quel Momento Eterno d’Estasi,
che solo l’Arte sa donare…narciso-triste

Perchè l’Atto si compia,
è necessario assimilare la Tecnica del Teatro,
talora contraddire e sovvertire l’ordine naturale delle cose umane,
perchè salendo su quel palco entriamo nell’Oltre dell’Arte,
e tutto ciò che cadrà e accadrà su quelle tavole,
ci avvicinerà inesorabilmente al Cielo.

(immagini prese dal web)

Advertisements

12 thoughts on ““Il Teatro è specchio della Vita”

      • Questo post è davvero bello e profondo grande Barbara, mi permetto di fare una piccola riflessione.

        “Il teatro è come la vita”, il teatro è specchio della vita”, sono definizione reali e vere, come è vero che il teatro capovolge la prospettiva umana. Quest’ultima affermazione è certa per il fatto che la rielaborazione riequilibra l’elaborazione di situazioni dateci da regole imposte e forzate, non seguendo perciò comportamenti naturali e liberi, se così non fosse si potrebbe affermare che la “vita è teatro”, per cui il palco sarebbe invertito con la platea. Questo sarebbe più corretto e si potrebbe vivere una vita più vera e degna di essere vissuta con gioia. In realtà credo che non sia l’attore ad ingannarci, a noi piace pensarla così, siamo noi che confondiamo la realtà con la finzione. Come sarebbe bello se ci fosse stato insegnato il teatro e tutte le sue tecniche sin dalla nascita così da non fingere, saremmo veramente tutti più vicini al cielo e consapevoli della bellezza umana e della natura. Il teatro vero come lo insegni tu, anche se l’attore da tutti è considerato un semplice mezzo della rappresentazione in atto, fa provare a colui che si esibisce davanti al pubblico delle emozioni veramente forti ed estatiche che non possono essere meglio spiegate se non provate direttamente, si raggiungerebbe il massimo degli obbiettivi se anche gli spettatori potessero provare altrettanto.
        Mario

      • Gentile Mario,
        ti ringrazio di cuore per i complimenti al post e soprattutto per la profonda riflessione che hai voluto condividere con me e con tutti i lettori del Blog…

        Dici bene, l’attore sul palco in realtà non sta fingendo,sta provando emozioni vere anche se il meccanismo della rappresentazione può ingannare chi guarda e ascolta…
        In Teatro tutto è finto ma niente è falso,c’è Verità di sentimento, c’è Verità umana, non siamo mai tanto veri come quando siamo su quel palco…

        Proprio perchè dentro a un cono rovesciato , abbiamo il privilegio di avere una nuova visione del Mondo e del Cielo, siamo destinati a sfiorarlo con le parole che pronunceremo e con i gesti che compiremo mentre l’Atto si compie..
        Siamo destinati a quel Cielo da cui proveniamo, questo è il grande insegnamento del Teatro, ed io cerco di donarlo ai miei allievi e ai miei spettatori nella dimensione di Eternità e Sacralità, che gli appartiene per diritto di nascita …

        Per quanto riguarda gli spettatori , tento in ogni allestimento che porto in scena , di avvicinarli a se stessi e al Cielo , attraverso i testi che scelgo e l’impostazione di Regia che scelgo per gli attori…

        Saresti un allievo perfetto, permettimi di dirtelo, perchè hai compreso pienamente l’Essenza del mio Teatro, e per questo ti ringrazio ancora…

        Un caro saluto per te,

        Barbara

  1. Per me, parlo per me, il teatro è darsi il piacere di vivere per un istante la vita di qualcun altro! 😉 E’ darsi il piacere di rispecchiarsi nell’ Altro, nel pubblico! Un abbraccio 😉

    • mi piace molto come definizione, “rispecchiarsi nell’Altro” e poi ritrovarsi in un Altrove che è quello dell’Arte 🙂
      Grazie del commento cara sarahmaria, molto apprezzato!
      Un abbraccio
      Barbara

  2. Barbara , ha ragione Mario , nel suo bellissimo commento, le emozioni che colui che si esibisce prova davanti al pubblico sono incredibilmente potenti… ma se l’attore rispecchia la vita sul palco con il proprio cuore e il proprio corpo ,attento alle regole del Teatro , credo che gli spettatori possano rispecchiarsi a loro volta nell’ attore conoscendo se stessi attraverso qualcun’altro.
    Un abbraccio

    • Concordo cara Paola,
      bellissima la tua integrazione al commento di Mario,
      mi dai grande soddisfazione come insegnante, le mie lezioni di quest’anno e i miei post-lezione sembra proprio che stiano dando frutto 😉

      Ti abbraccio forte,
      Barbara

  3. Che bello quello che hai scritto.
    E’ vero che salendo sul palco l’attore deve offrire anche le sue emozioni allo spettatorre, forse è vero che ciò che da è quello che prova, ma io credo che “vivere” la vita è spontaneo e naturale, altrimenti saremmo tutti attori di noi stessi, credo che il teatro non sia la vita, ma lo specchio della vita, l’attore si guarda e si riflette nel teatro, lo spettatore guarda quello specchio. Non so spiegarmi bene…
    Ciò che vedo in Teatro è ciò che autore e attore ha vissuto e quindi lo riflette….

    • Hai assolutamente ragione amica mia , lo spettatore si specchia nell’attore che si muove sul palco , è la sua condizione umana che vede riflessa , le sue fragilità , le sue emozioni , i suoi desideri e le sue paure … Aristotele definisce “catarsi ” questo specchiarsi e al tempo stesso purificarsi attraverso il Teatro ..da qui l’importanza della ritualità e la grande funzione civile e morale del Teatro …è un gioco di specchi infinito , che nel suo ripetersi si rinnova costantemente 😊…
      Ti abbraccio forte amica mia ,
      Barbara

  4. Tutto vero quello che dici,sai mi ritrovo a pensare quando si crescono i figli,che dipende da noi del….capolavoro che saranno nella loro completezza,di tutti i loro …perché e da come gli risponderai con gesti misurati e rassicuranti e parole dette che gli entreranno nel cuore nella mente in ogni sua essenza da poter attecchire è germogliare nella loro unicità che rimarrà per sempre….perché altri verranno dietro di lui.Di questo una Madre….un Mastro è consapevole,non e un semplice lavoro e….l’universo che ognuno di noi racchiude in sé e che nessuno potrà toglierci. Ogni figlio. ..ogni allievo, e il massimo della nostra …Arte più bella.Esprimo con parole mie l’importanza di ogni forma di bellezza . Buona giornata carissima Barbara…un abbraccio.
    Caterina

    • Davvero poetico questo parallelismo che hai fatto …
      Grazie a te cara Caterina ,l’arte tutta credo sia realmente una forma di salvezza per le nostre anime , un varco , un passaggio , che ci conduce in un’altra dimensione dove c’è un’unica e assoluta Verità…
      Un abbraccio forte e buona giornata a te 😊,
      Barbara

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s