” Così è , così sia…Ci siamo uniti per essere divisi”-Il Carteggio di Eleonora Duse e Gabriele d’Annunzio

dannunzio 2duse 2

Ci sono amori che si nutrono di Estasi e Dolore,
che ardono come Fuoco acceso dalla fiamma del desiderio,
che tutto affrontano e sopportano ,
che sono destinati a morire tra lacrime e parole mute, che tristemente si spengono sulle labbra,che più non possono e non vogliono dire…

Lei è la grandissima Eleonora Duse,
attrice superba e insuperata,
lui è Gabriele D’Annunzio,
poeta ed esteta, alla ricerca di Bellezza e forti emozioni,
così nella vita e nell’Arte sua.

duse 1

Si incontrano a Roma la prima volta,
quel ragazzo sfrontato e ribelle colpisce l’animo della Divina,
poi ancora a Venezia qualche anno dopo,
ed è Amore ,
ed è Passione…

duse 5

Lei diverrà interprete magnifica del suo Teatro,
(La figlia di Iorio, Francesca da Rimini, La città morta,
tra i drammi più noti)
lo sosterrà moralmente ed economicamente,
sino alla rovina completa del suo stato finanziario,
sino a riempirsi di debiti per pagare attori e teatri,
sino all’annientamento…

Lui sa,
ma non comprende ciò che sta compiendo ai danni di questa piccola anima ,
lei che stima infinitamente il suo Genio, accetta tutto,
non recrimina, ama e perdona,
come unica e ultima richiesta al suo amato ,
solo quella di essere nella Verità di ciò che è stato…

Marina di Pisa , 17 Luglio 1904

” E veramente dunque , dopo tanta vita e sì diversa – tu giungi verso me a questa parola : orribile ?
E la tua bontà di un’ora di pace, non ti aiuta a vedere?
Il bisogno imperioso della vita violenta – della vita carnale , del piacere, del pericolo fisico, dell’allegrezza,- mi ha tratto lontano .
E tu – che talvolta ti sei commossa fino alle lacrime, tu ora puoi farmi onta di questo bisogno?
Ma, dalla mattina in cui ebbi la gioia d’incontrarti, fino a quest’ora desolata, io non ho avuto in me un pensiero e un sentimento che non fossero e che non sieno di devozione, di ammirazione,di riconoscenza , d’infinita tenerezza verso l’anima tua.
Tu invece, mi hai sospettato di continuo, e mi hai abbassato e mi hai creduto (ah, orribile veramente!) un nemico scaltro!
Ti sei ingannata , e non dispero che tu riconosca l’inganno…
Ora mi sono rimesso al lavoro, con pena.
Poichè tu sei la sola rivelatrice degna di un grande poeta, e poichè io sono un grande poeta, è necessario- dinnanzi alle sacre forze dello Spirito- che tu dia la tua forza alla mia forza – tu Eleonora Duse a me Gabriele d’Annunzio.
perciò come io avrò compiuta la mia nova opera, te la manderò, te la offrirò.
Non posso non far questo.
Tu potrai rifiutarla,
ma non avrai se non una ragione per rifiutarla- che l’opera sia brutta.
Mi sforzerò di farla bellissima.

Gabri

imagesduse 3

” Ahimè-
Non alterare la verità,difendo parlandoti la rovina completa e la verità assoluta, due cose che mi rimangono, le amo…
Ti rispondo ora , che la forza che tu dici oggi esistere in me , cioè , nel mio nome di Lavoro, essa non può più esistere che per riparare un disastro finanziario- che rigrava la catena di tante cose- ma la mia gioia – che era il lavorare per l’opera tua,- non esiste più.
Mi dichiaro non più necessaria all’opera tua, ora , che hai vinto-e vincerai-ho creduto che questa era la sola parola adatta per tutti-visto che sparire dalle tavole del palcoscenico non posso…

duse 4E tutto è detto-
Non ho altro di dicibile da dire-
Il resto muore e vive , vive e muore,ogni giorno , con me, come me.
Ti ripeto solo : Non alterare la Verità…
Vien da lontano l’oggi di oggi, ciò che avevo diedi-
Morire e tacere- o non arrivare al conoscimento troppo profondo -di ogni esistenza!-

duse 7Infine se io cerco di fissare la Verità, se mi sforzo di comprendere la tua legge – ti consiglio di non svisare la mia-
Te ne prego-….Lascia-
Non parliamone più- Sono vane parole.

Lascia la spada e la penna, quando mi pensi…
duse 9Non ti difendere, figlio,perchè io non ti accuso:
Così è – così sia- Ci siamo uniti per essere divisi-
Il mondo è pieno di tali miserie!”

Eleonora

Vi consiglio la lettura dell’Epistolario e del romanzo “Il fuoco” di Gabriele d’Annunzio, scritto agli inizi del Novecento , ispirato dall’Amore di questa donna forte e straordinaria.

duse 8

(immagini prese dal Web)

Advertisements

22 thoughts on “” Così è , così sia…Ci siamo uniti per essere divisi”-Il Carteggio di Eleonora Duse e Gabriele d’Annunzio

    • Grazie del commento Jonathan😊, bè la Duse era donna di grande passione e intensità , così sulla scena e nella vita, molto particolari anche quelle lettere …un saluto gentile per te ,
      Barbara

  1. Anche questo post , come il precedente, parla di Verità …. La Duse dice : “Ti ripeto solo: non alterare la verità”… questa Verità che è tanto difficile da vedere o non vuole essere vista e che solo dopo la morte della donna , il grande genio percepisce e con rimorso dice ” È morta la donna che non meritai” .
    Struggenti le parole di lei in risposta alla lettera dell’uomo , dolorosamente consapevole della Verità , del suo Amore non voluto , sfruttato,ferito ,…sporcato.
    Un forte abbraccio a te cara Barbara che ci parli dell’Amore .

    • Un abbraccio a te mia cara Paola , è vero , anche in questo post c’è un richiamo fortissimo alla Verità , la verità di ciò che è stato , perché la Duse aveva consacrato la sua vita e impegnato il patrimonio per il suo Gabriele … Senza remore , senza paura , senza chiedere nulla in cambio se non la verità del suo sentimento …
      Credo che sia stata una forma suprema e luminosa di Amore.
      A lei , al suo saper amare ,
      Tutta la mia stima .
      Un bacio ,
      Barbara

  2. Teatro e letteratura….passione e fascino…difficoltà e tormento…
    Una storia d’amore passionale che a mio giudizio rasentava la crudeltà in alcuni momenti e che non fu mai cristallina; due personalità potenti e individualiste, anche se la Duse fu quella che soffrì di più, la più sottomessa.
    Amori teatrali che avevano bisogno di impeti per far bruciare il fuoco che ardeva ma che si ridusse in cenere come molte delle loro lettere. Un amore comunque consegnato ai posteri per essere scandagliato.

    • Io adoro la personalità della Duse , adoro la sua profondità e capacità di donare e donarsi , sulla scena e nella vita …
      Ho adorato queste epistole e ho avuto il privilegio di leggerle in un recital qualche anno fa … Concordo con il tuo giudizio amica mia , un amore che può essere paragonato ad una fiamma viva, che per alimentarsi distrugge tutto ciò che incontra sul suo cammino …

  3. LA VERITA????!!!!!!…Cose la VERITA.come parola nasconde la parte piu buia dell’essere umano–dire la verità,oggi in questo mondo fatto di arrivismo,egoismo,e più che altro di solitudine dell’uomo.(secondo me),ci vuole molto coraggio dire la VERITA..perche è molto piu facile nascondersi dietro la falsità—E l’uomo o donna–Si nascondono nel propio essere,e cosi facendo diventano ancora più soli e egoisti…Tutto questo purtroppo fa parte della nostra soceta dove a partire,dall’informazione,sia politica che publicitaria,non mostrano mai la VERITA..e per questo che Amo il TEATRO,si il teatro è FINZIONE, ma noi quando ci doniamo al pubblico siamo REALI..e SINCERI..Forse oggi molta gente a perso l’interesse per le opere teatrali,perche a volte diciamo cose VERE,e la Verita fa male…Riassumendo il tutto..VERITA è VITA…senza la verita l’uomo si perde nel NULLA—-

    • Riprendo la tua chiusa caro Paolo e la condivido con grande gioia , la vita deve nutrirsi di Verità per essere degna di essere vissuta , altrimenti la nostra dignità di esseri umani viene meno , e con lei le ragioni più profonde del nostro esistere …
      Bellissimo commento!
      Un caro abbraccio , Barbara

  4. Bellissimo post cara Barbara. E leggere questo carteggio è davvero un bel regalo. Sai che avevo intenzione di fare un post sulla Duse? Dopo aver letto il tuo cambio idea. Due grandi personalità che si legano e vivono un rapporto dove l’amore passionale scema a poco a poco per lasciare spazio a quella consapevolezza di avere perso entrambi. Come spesso in amore succede rimane l’amarezza per non essere stati in grado di mantenere viva una fiamma che ardeva e che troppo presto si è spenta. La loro storia mi ha sempre affascinato anche se finita male. Forse perchè al liceo mi piaceva tanto letteratura e mi piaceva ascoltare l’insegnante d’italiano quando raccontava della vita dei poeti e degli scrittori. Grazie per tutti i tuoi post che vale sempre la pena di leggere. Un abbraccio. Isabella

    • Carissima Isabella,
      hai detto bene, queste lettere mettono i brividi,sono “teatrali” nel senso più alto del termine, sono piene di sospiri, esclamativi, sono vissute dalla prima all’ultima parola, sono testimoni di un amore grande ma di un’umanità narcisa ed egotica come quella di d’Annunzio, e di un cuore puro e generoso, come quello di Eleonora , che tutto ha dato al suo amato…

      Le interpretai in un recital qualche anno fa, e mi è venuta voglia di riportarle in scena nella prossima stagione teatrale,leggerle mi dona un’emozione fortissima…

      Grazie della tua presenza e del commento, ti prego di scrivere il post sulla Duse che avevi in mente, sarò felice di leggerlo e commentarlo 🙂
      Un caro abbraccio,
      Barbara

      • Hai detto il vero su D’Annunzio e la Duse. Ecco perchè è interessante il carteggio , perchè evidenzia le due personalità molto bene. Mi ha colpito a riguardo la frase di lui quando dice di essere un grande poeta. Verissimo ma ciò evidenzia proprio il suo narcisismo. Per la Duse e il post vedremo mia cara Barbara. Per ora accetta il mio sorriso e l’augurio per una buona giornata. Isabella

  5. ..incensi storditi da egoismi lievitati alla luce di se..
    sillabe mute che urlano inganno,
    dove sei verita ?
    abusata, spogliata..e ferita:
    nelle miserie dei mortali
    simulacro caduto dalle tasche degli dei
    e mai trovato dalla lingua degli uomini..

      • Non sono così ferrato in questo campo da commentare o interloquire come tante altre persone qui fanno in merito all’argomento lanciato con questo post, vorrei però spendere qualche parola di apprezzamento alla nostra cara maestra, attrice, regista e insegnante per averci coinvolto in un lavoro così bello che è il teatro.
        Cara Barbara, oggi è l’ultimo giorno di lezione, magari stasera chiuderemo con un brindisi, per poi rivederci e continuare a settembre questo interessante cammino che ho iniziato quasi per caso lo scorso ottobre. Colgo l’occasione per ringraziarti pubblicamente in questo tuo blog per quanto hai saputo dare alla compagnia e a me personalmente. Il teatro mi era sempre piaciuto ma solamente come spettatore per cui passivo e poco preparato, questa nuova esperienza diretta come attore (non vorrei abusare di questo termine che quando rivolto a me è a dir poco esagerato) mi ha dato molto ed allo stesso tempo caricato di energia positiva, ho anche imparato ad apprezzare meglio e godere di questa bella arte. Chiaramente il tutto grazie a te ed alla tua capacità di lavorare e fare lavorare gruppi di persone fortemente eterogenee in un ambiente sereno e divertente. Ho capito che l’attore in modo surrettizio si trova in ognuno di noi, liberare la persona da schermi e barriere create ad arte da e per gli altri (scoprire l’attore) non è facile, ci vuole una grande professionalità, capacità ed umiltà, cose che a te non fanno certo difetto. Grazie per avermi accettato nel tuo gruppo e spero di poter ricambiare impegnandomi nel limite delle mie possibilità.
        Con grande stima, Mario

      • Grazie di cuore Mario ❤️, le tue parole mi commuovono , davvero grazie …
        Sono felice di averti incontrato nel cammino del teatro , felice di averti accolto come allievo , abbiamo trascorso un anno ricco di spettacoli , arte e bellezza , e ti garantisco che a partire da Settembre vivremo tante altre intense emozioni , perché il teatro questo è, un modo per conoscersi e vivere pienamente ogni emozione che la vita saprà donarci …
        Sei una bellissima persona è un ottimo allievo e sono io che ti ringrazio per avermi scelta come insegnante, per la stima e la fiducia che costantemente mi dimostri …
        Un grande abbraccio ,
        Barbara

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s