“La Via del Teatro”

teatro-greco-taormina

L’ultimo Post dell’Anno,
un Anno ricco di Emozioni,
di Spettacoli,di Eventi Culturali,
che hanno arricchito la nostra Anima;
Anno di Profezia,
di Destini compiuti,
di Partenze , di Arrivi inattesi,
Anno di Luce, di Speranza per il Teatro,
e per tutti coloro che lo amano e lo praticano.

Un Anno che nel suo epilogo,
porta via con sé,
l’immagine sfocata di tutti coloro che, il Teatro,
non l’hanno compreso,ma anzi vilipeso,
con atteggiamenti di Arroganza e Superbia,
figlie a loro volta dell’Ignoranza,
che è sempre Non Conoscenza di Se stessi ,
che è sempre Distanza dalla Verità del Cuore,
che è sempre Assenza di Umiltà e Saggezza.

Il Nuovo Anno è davanti a noi,
premessa e promessa di grandi Trasformazioni ed Evoluzioni,
perché la Via del Teatro è sempre Via di Conoscenza e Coscienza,
che non contempla Incertezza dell’Essere,
che pretende Chiarezza Interiore,
Analisi costante del proprio Emozionale,
perché l’Attore è latore di un messaggio di Civiltà e Speranza,
perché l’Attore ha un ruolo sociale e intellettuale determinante,
perché chi si occupa di Teatro, si occupa inevitabilmente dell’“Uomo”,
del suo cammino su questa Terra,
del suo rapporto con “l’Altro”,
dove l’Alterità diventa Mondo,
un Mondo che vive e palpita,
attorno a lui, e dentro di lui.

teatro-di-eraclea-minoa

La Via del Teatro è Via di Sofferenza e Catarsi,
nessun conforto si prospetta all’orizzonte,
perché, chi a lui si consacra ,
sa che il Teatro, è cammino iniziatico di Coscienza ed Evoluzione Interiore ,
e colui che è destinato ad evolversi ,
sa che dovrà abbandonare le vecchie e illusorie certezze ,
per spingersi oltre le Colonne d’Ercole, della Comune e Mediocre Conoscenza.

E’ necessario avere Coraggio,
è Necessario abbandonare il Giudiziale ,
è Necessario affidarsi alla Forza della Ritualità del Teatro,
lasciar cadere quelle maschere che, quotidianamente,
ci nascondono e proteggono,
perché su quel Palco siamo Soli , e Veri,
e sempre più Soli,
e sempre più Veri,
attraverso tutto il Tempo e lo Spazio.

arlecchino_fisso_e_mobile-_teatro_niccolini_firenze

E allora il mio Augurio per il Nuovo Anno che verrà,
è Speranza di Verità e Coraggio,
per i miei allievi,
che dovranno compiere scelte importanti in questi prossimi mesi,
e per tutti voi amici del Blog,
che con affetto mi seguite da tempo,
perché la Via del Teatro,
sarà illuminata dal Coraggio delle nostre scelte,
come Attori,
come Spettatori,
come Addetti ai lavori,
o semplicemente come Appassionati di questa Arte Antica e Sacra,
che da Millenni continua a rispondere alle nostre più segrete domande,
donandoci eterni momenti di Verità e Bellezza…

Perché di Verità e Bellezza le nostre anime hanno assoluto bisogno…

Buon 2017 miei cari amici,
sempre nella “Mia Idea di Teatro”.

Barbara

(immagini prese dal web)

Il Teatro Necessario

Swan

Esiste una sola idea di Teatro,
non muta con le stagioni e il Tempo,
nasce con l’Essere umano,
con la necessità di comunicare la sua Identità,
il suo mondo emotivo,
le sue paure, i suoi desideri…

Esiste un unico luogo per praticare il Teatro,
è luogo della Mente e del Cuore,
labirinto di ricordi, profumi, colori…

Esiste un’ unica strada per insegnare quest’ Arte ,
è strada di Coscienza e Conoscenza ,
strada di Verità e Dolore,
di Poesia e Abbandono,
nessuna consolazione,
nessuna certezza all’orizzonte,
perchè Teatro è il Viaggio, non certo la Meta,
grandi Maestri me lo insegnarono:

“quando sentirai di essere giunto a destinazione,
non avrà più senso che tu faccia Teatro”.

Teatro-greco-di-Taormina

Esiste un’ unica definizione,
che coglie e accoglie il senso più intimo del Teatro:

Il Teatro è Necessario

Necessario alla Vita dell’uomo,
Necessario alla Vita di una Società che voglia definirsi Civile,
Necessario alla mia Anima ,
che ha sete di Verità e Bellezza,
oggi e Sempre.

Barbara

(immagini prese dal web)