Bona De Mandiargues” La Pittrice dell’Impossibile” – Autoritratto-

man-ray-radnitsky-emmanuel-189-bona-de-mandiargues-4286974-500-500-4286974

Donna d’Arte,nipote di Filippo De Pisis,
elegante ed eterea,
la sua è Arte Metafisica,
incontro tra il Reale e l’Immaginario ,
in equilibrio sul Possibile,
mistica ricerca del Sublime e del Bello;
Anima appassionata e inafferrabile,
creatura della Notte,
che sogna il Sole e la sua Luce Divina…

AVT_Bona-de-Mandiargues_2065

“Quando parlo di me, non è di me che si tratta; vorrei continuamente lanciarmi fuori da me negli altri…
Lo sforzo che faccio per vivere , è di scavare più in profondità.
Siccome è un grande sforzo, siccome non si sa mai se si ritornerà a mani vuote o piene,si finisce per averne abbastanza , e ci si vorrebbe annientare.
Questo spiega,in me, le crisi nefaste la sterilità del lavoro , il silenzio angosciato.
Andare verso il Sublime è difficile ;la ricerca del subconscio è appassionante e frustrante nello stesso tempo , perchè non si sa mai dove un giorno si arriverà…
man_ray_portrait_de_bona_1953_d5486332h

Per me la pittura è Magia…
Come se fossi posseduta, la mia veggenza la trasmetto in questo modo.
La mia veggenza si esercita di notte perchè la natura è invasa dal progresso, e io vivo in una città.
Sogno il Sole ma vivo di notte nella solitudine .
A volte , in piena oscurità, scaturisce la luce.
Per alcuni , la luce è il Cielo, per me è situata in basso, sempre all’interno.
Il fuoco cova sotto la roccia , nei vulcani che amo, ribolle e brucia internamente.

IF

I miti mi hanno sempre interessata: in particolare mi affascina quello di Orfeo, disceso agli Inferi per cercare la luce,
e come lui,dalle profondità risalgo alla luce…
Il mio è uno sguardo da pittore, ed è proprio questo : la luce dell’interiorità portata fino al mio occhio
[…]img-MR-Art-bona-bona-de-mandiargues-wotan-artnet

Sono creatura votata all’ignoranza da impedimenti esterni.
Quando ero ragazzina , mi imponevano degli sbarramenti , e così ho perso tempo.
Ho sentito un vuoto e ho concluso che bisognava partire dall’ignoranza e trarne profitto.

Attraverso i miei pennelli sono arrivata al Saperetumblr_nccx40DoXa1r4w2qqo1_400

I Surrealisti , d’altronde, spesso hanno intrapreso lo stesso percorso : disprezzavano la cultura e cercavano il subconscio attraverso l’automatismo.
Grazie a loro , ho saputo che anzichè un vuoto avevo una ricchezza.
bona-(bona-de-mandiargues)-la-partie-de-cartes

Io sono un’autodidatta, un’ignorante ,
ma il mio è il sapere di una Maga…
E attraverso le mie immagini vorrei solo far sentire quel che amo o che temo..
Ora so che la mia è una buona strada,
e so che seguirò la mia strada..
.DSCN6635s

(immagini prese dal Web)

Frida Kahlo”Sogno, sogno,sogno,sto morendo di sogno”

Nel prossimo spettacolo sull’Amore, che sto preparando insieme ai mie allievi di recitazione, uno dei monologhi scelti, sarà estratto dal diario della pittrice Frida Kahlo, anima luminosa di una donna guerriera , che sempre ha combattuto nella sua vita meravigliosa e dolorosa.

Arte surrealista la sua, che bene può essere associata al lavoro di Andrè Breton,che defini la sua arte “una bomba con i nastrini”.
Il suo dolore , il suo corpo, queste le fonti della sua arte;il dolore fisico diviene fedele compagno,e acquista nelle sue tele e nei suoi busti dipinti, forza e concretezza.
Donna e artista, innamorata perdutamente dell’amore, che per lei ha un nome e cognome, Diego Rivera, anch’egli fonte costante di dolore e estasi.

Queste parole dal suo Diario:

” I cambiamenti e la lotta ci sconcertano e ci terrorizzano perchè costanti e puntuali, cerchiamo la calma e la pace perchè noi anticipiamo la morte che moriamo ogni momento…Ci piace essere malati per proteggerci..
Qualcuno o qualcosa ci protegge sempre dalla verità.
La nostra ignoranza è la nostra paura…
Paura di tutto…
Di sapere che non siamo altro che costruzione e distruzione….”

Degna di nota, la mostra alle Scuderie del Quirinale tuttora in corso sino a fine Agosto, per conoscere da vicino una grande artista.