“La Forza della Ripetizione”

farnese_palco

Il lavoro dell’Attore , come più volte ribadito,
è lavoro complesso, incessante,che procede per tappe,
che pretende onestà intellettuale nei confronti di se stessi e del Mondo,
che non ammette sconti, perchè “in gioco” ,su quel palco,
c’è la nostra Vita Emotiva,
c’è tutto il nostro Passato , il nostro Presente, e ogni possibile Futuro.

E’ necessario porsi in una condizione di Ascolto,
abbandonare ogni certezza,ogni illusione,
e farsi Aria, Acqua, Terra, Fuoco,
farsi Mondo,
cioè svuotarsi di ogni pensiero pregresso,
per vestirsi di nuovi significati,
dimenticarsi per potersi ritrovare e riconoscere in una nuova Forma,
una Forma originaria , che ci appartiene , anche se sconosciuta.

Per poter “divenire” su quel palco,
l’Attore potrà avvalersi di un mezzo potente:
“La Ripetizione”.

igelosi001p4

La Ripetizione è alla base del lavoro attoriale,
ripetere parole,
ripetere gesti,
ancora e ancora,
per acquisire Forza e Consapevolezza,
per “svuotare”,ad ogni ripetizione, parole e gesti del loro significato umano ,
e “riempirli” di nuovo Senso , un Senso “alto e profondo” ,
che ci avvicini a quel Cielo, dal quale proveniamo.

La Ripetizione , che nella Vita , sfibra la nostra Volontà,
e annichilisce il nostro Animo,
in Teatro diviene Rito,
diviene Sacra Dimensione,
diviene Forza e Coscienza,
e ci permette di gettare solide fondamenta, su cui poter costruire liberamente il Personaggio,
che altro non è , se non un carico di Parole e Gesti , ripetuti nello Spazio e nel Tempo.

petito-1

Ed ecco perché raccomando sempre ai miei allievi,
di comprendere la Bellezza che si cela in questo Esercizio ,
di andare oltre il primo significato,
di andare oltre il pensiero comune,
perché chi decide di intraprendere il cammino del Teatro,
sa bene che dovrà andare oltre i luoghi comuni,
oltre i giudizi e i pregiudizi,
oltre le sue paure e i suoi limiti,
perché il Teatro è Sentiero Infinito dell’Anima ,
e pretende coraggio e lavoro incessante…

E allora non smettete di “Ripetere” miei cari allievi,
e siate sempre consapevoli della Bellezza e della Sacralità di questa semplice azione.

Barbara

(immagini prese dal web)