“Aspettando Barbara”

La Compagnia delle Sibille ,
è lieta di invitarvi allo spettacolo di fine anno,
“Aspettando Barbara”…

Un’ora e dieci di grande divertimento,
un carosello di emozioni, di intrecci surreali,
che vedranno coinvolti tutti i miei bravissimi allievi,
alle prese con una “prova teatrale” alquanto originale,
un gioco,perché il Teatro è un Gioco,
come ieri ho ribadito, dove ciascuno ha il diritto di giocare liberamente,
abbandonando il Giudiziale, buttando giù ogni maschera,
perché solo dove c’è Verità potrà esserci Teatro,
affinchè questo gioco di finzioni divenga più Vero del Vero…

Gabriele, Maria Antonietta, Aurora, Paola, Ermelindo,
Angela, Maria Teresa, Roberta, Emanuela e Adeliade

vi aspettano per ” giocare al gioco più bello del mondo…
Il Teatro”…

Lo spettacolo nasce da un’idea condivisa di Barbara Bricca,
Guido Del Vento e Marco Corsi,

che ha scritto alcuni dei dialoghi più belli dello spettacolo.

La Regia dell’allestimento è stata curata dalla sottoscritta,
e da Guido Del Vento,
attore e regista sensibile e straordinario ,
che è stato capace di tirare fuori il meglio,
seguendo e rispettando la natura umana e attoriale di ciascuno di loro,
con intelligenza e talento.

E dunque siamo pronti…
Vi aspettiamo, per donarvi emozione e divertimento!

L’ingresso sarà ad inviti,
per coloro che volessero maggiori informazioni,
lascio come sempre la mia mail:
“tuttoilmondoateatro@gmail.com”

Vi abbraccio amici del blog!
Barbara

Advertisements

Il Mio Teatro: Appunti di Viaggio

E’ stato un anno di grandi cambiamenti,
un anno di Nuova Vita e Rinascita,
sì,perché qualcosa in me si era spento,
quella luce che ha brillato per anni,
illuminando il mio cammino,
era venuta meno,
soffocata da idee che non sentivo più mie,
da modi di intendere la Vita e il Teatro,
che viaggiavano lontani dalla mia essenza, di donna e di attrice.

Sono stati mesi di analisi,
di crisi, nel senso etimologico del termine,
cioè di divisione e allontanamento,
da tutto ciò che non apparteneva più alla Mia idea di Teatro.

Le scelte sono state compiute,
e oggi, a distanza di mesi,
sento che sono state le scelte giuste.

Ho ricominciato la mia Vita Teatrale,
partendo da un concetto di base, elementare,
che avevo dimenticato:
“Il Teatro è un Gioco”,
un gioco che prevede regole precise e rigorose,
ma è un Gioco…

La logica mondana non appartiene a questo Gioco,
il Teatro è ” Oltre”,
oltre la materialità, oltre gli interessi personali,
oltre gli schemi e le classificazioni,
oltre le definizioni di ” maestro e allievo”,
oltre ogni idea precostituita,
oltre ogni giudizio sull’umanità,
perché come già scrissi in un post diversi anni fa ,
il Teatro ha un suo Centro , ed è l’Uomo,
e solo tornando a lui,
potremo sperare di ritrovare l’Essenza di questo meraviglioso
gioco, che è il Teatro.

Il Teatro ha bisogno di Onestà Intellettuale,
di Amore, di Compassione , di Comprensione,
solo seguendo il filo rosso di queste emozioni potremo tornare a comunicare realmente con il pubblico,
che continua a venire a Teatro per un unico e semplice motivo:
tentare di trovare una riposta reale ad un’esigenza personale,
ad un domanda che tormenta i suoi pensieri,
ad un dubbio che nessuna Filosofia o Religione riesce a dissolvere…

Il Teatro deve rispondere alle esigenze del pubblico,
deve tentare di dare risposte,
attraverso un’unica strada , quella della Verità Scenica…

Più riusciremo ad essere veri su quel Palco,
più saremo capaci di entrare in vera risonanza con il pubblico,
che è lì in desiderosa attesa ,
di essere amato, di essere compatito e compreso, nella sua Umanità.

Non serviranno parole, la Scena sarà Sovrana,
è lì, su quelle tavole che verrà fuori tutto ciò che siamo…
Tutto ciò che siamo…

Grazie a coloro che mi sono stati accanto in questi mesi,
di Vera Rivoluzione Teatrale,
in particolare a Guido, Gabriele e Marco,
con i quali il viaggio continua,
perché la Rinascita è appena iniziata…

P.S.
Quelli che vedete nelle foto sono alcuni dei momenti di
” Sempre e Solo Io e Te”, spettacolo che tornerà in scena nella prossima stagione di prosa, presto tutti i dettagli.

(Continua)

Vi abbraccio con affetto amici del Blog,
scusate la mia assenza,
cercherò di essere più presente, qui, e sui vostri splendidi blog.

Barbara

“Sempre e Solo Io e Te” – Evento Teatrale

Un brevissimo post,
per annunciare, con grande orgoglio,
l’Evento della Stagione Teatrale 2018…
Un nuovo spettacolo,
che è Viaggio Esistenziale attraverso il Sentimento più Alto e Profondo,
che ci è stato concesso di provare come esseri umani…

L’ Amore

Quel viaggio chiamato Amore,
per parafrasare Dino Campana,
quella dimensione dell’Anima,
che ci comprende e trascende tanto è potente e assoluta…

In scena:
Barbara Bricca, Guido Del Vento, Gabriele Planamente ,
con la partecipazione di Diana Iaconetti ;

Il testo originale è nato da un’idea degli attori Del Vento, Bricca e Planamente,
con la collaborazione, per la parte poetica, di Marco Corsi.

La Regia è di Guido Del Vento,
artista di sensibilità straordinaria,
che sta dirigendo i nostri passi con cura e immensa passione…

Vi aspettiamo a Roma il 29 e il 30 Marzo,
prestissimo la locandina e tutte le informazioni…
Vi lascio come sempre la mia mail: tuttoilmondoateatro@gmail.com

Barbara

(foto di scena , da sinistra :
Guido Del Vento, Barbara Bricca, Gabriele Planamente)

” La Lunga Notte di Frida e Diego”- Il Mio Nuovo Recital

Un Nuovo Recital,
un momento di Poesia e Arte,
versi scintillanti scritti appositamente per “Cantare L’Amore”,
Un Amore unico, tormentato , appassionato, vibrante,
contro ogni regola e convenzione…

L’Amore che ha unito Frida Kahlo e Diego Rivera…

Non un semplice Amore,
ma Fiamma Ardente, da migliaia di anni,
attraverso tutto il tempo e lo spazio ,
ed ogni possibile vita vissuta,
o solo sognata…

Quaranta Minuti d’Amore,
nella sua Forma più alta:
due Voci ,la mia e quella di Gabriele Planamente,
si uniranno per far rivivere quella Passione,
che ha sfidato ogni Giudizio,
perché quando si ama davvero ,
ogni Giudizio viene sfidato e annientato.

I versi sono stati scritti da Marco Corsi ,
poeta colto e raffinato,
che ringrazio con stima profonda.

Il Recital sarà rappresentato a Roma,
Domenica 18 Febbraio, alle ore 18.00.
Come sempre per tutti coloro che volessero partecipare,
lascio la mia mail : tuttoilmondoateatro@gmail.com.

Vi aspetto, e vi lascio con un momento del Recital,
piccolo dono per questo prossimo S. Valentino…

“Diego,
sarà il tuo corpo a sedurre la notte,
quella mia notte disperata e sola…
Tace il silenzio
della tua assenza
in un brivido che è folle…”

Vi abbraccio e vi aspetto!

Barbara

(immagini prese dal web)

“Un Meraviglioso Anno di Teatro”

E’ stato un Anno Meraviglioso,
Un Anno di Grande Teatro e Gioia Immensa…
Per quelli che, come me, amano profondamente questa Antica Arte,
poter salire sulle tavole di un palcoscenico,
è sempre un privilegio;
perché oggi vivere il Teatro è sempre più complesso,
perché il Teatro vive un momento di grande Buio e Abbandono…

Ecco perché desidero ringraziare il Cielo
per tutto ciò che mi ha concesso fino ad oggi,
per questo Anno di Teatro che sta per concludersi ,
e per il prossimo che sta per iniziare ,
spero sotto una Stella ancora più Luminosa…

Qualcosa è cambiata,
molte le trasformazioni attraverso cui la mia Arte è passata in questi ultimi mesi,
qualcuno è andato via,
qualcuno è arrivato,
qualcuno è tornato sui suoi passi ,
perché questa è la Vita ,
una serie di Partenze e Ritorni continui,
in un ciclo costante di cambiamenti a cui non possiamo sottrarci…

Ed è bello così, e va bene così…

Il mio impegno si rinnova, forte più che mai,
perché la Strada è lunga davanti a noi,
e perché il Teatro coincide con il Viaggio della Vita,
non con la sua ultima destinazione…

Siamo in cammino, alla Ricerca di Noi Stessi,
nella Vita, e ancor di più su quelle Sacre Tavole…
Io sono pronta ad affrontare con gioia,
questo nuovo meraviglioso anno di Teatro,
che ormai è alle porte…

Un grazie alle mie Sibille,
splendide Anime in cammino,
avete uno Spettacolo Ibseniano strepitoso,
su cui da Gennaio inizieremo a lavorare …

Grazie al mio allievo , ormai insegnante , Gabriele,
grazie per la tua Scelta Consapevole,
grazie per la Stima e la Fiducia, che sempre mi dimostri.

Grazie a tutte le nuove anime che stanno per entrare nel mio Teatro,
sono con voi ,
per guidarvi in questo Viaggio Iniziatico che state per intraprendere…

Grazie a tutti voi amici del Blog ,
che con grande affetto mi seguite e sostenete…

Buon 2018 a tutti voi,
che sia un Anno di Grande Teatro e Amore…

..e da Gennaio tantissime novità, nuovi Corsi , Seminari, e Spettacoli…
A presto !

Barbara

(le foto sono personalissime …sono io )

“Ma è Gioia – vedrai – ciò che Egli dà”- Il Mio Nuovo Recital

Un nuovo invito ,
per tutti gli amici del Blog,
un Recital di grande impatto emotivo ,
un Messaggio d’Amore e Speranza,
perché d’Amore abbiamo sempre più bisogno,
in questo Tempo di grande Buio per l’Anima…

E allora il Teatro diverrà Chiesa,
nel senso etimologico del termine ,
“Ecclesia” , quindi Riunione,
momento di Aggregazione e Condivisione ,
Luogo Metafisico dove l’Anima potrà trovare riparo e conforto,
dove la Voce dei più grandi poeti della Nostra Letteratura Italiana ed Europea,
annuncerà la Nascita del Salvatore,
di quel Messia che è Amore,
Puro Amore…

La Voce del Teatro sarà quella dei Cavalieri e delle Sibille,
che in queste ore si stanno confrontando con la musicalità,
e il significato più profondo delle liriche scelte;
perché leggere Poesia significa mettere in atto la propria Vita,
perché prima di poter restituire al pubblico il vero senso di ciò che si pronuncia,
bisognerà aver riscoperto dentro l’Anima, il significato antico e originario delle Parole,
“cosa le Parole significano per noi” ,
prima ancora che per coloro che le ascolteranno…

E tutto questo pretende grande Lavoro Interiore,
Grande Umiltà ,
e capacità di ritrovare se stessi in ciò che si sta leggendo ad alta voce…

Noi vi aspettiamo,
per condividere con tutti voi questo Recital ,che è Gioia, pura Gioia,
Sabato 16 Dicembre 2017, alle ore 19.00.

Come sempre per coloro che vorranno avere maggiori informazioni ,
lascio la mia mail:
tuttoilmondoateatro@gmail.com.

Vi abbraccio,

Barbara

(immagini prese dal web)

In Scena : “La Locandiera”

Un invito a Teatro,
per rivivere le Emozioni di un classico della Letteratura Teatrale Italiana,
“La Locandiera ” ,
in una riduzione puntuale e attenta che,
Lunedì Prossimo 25 Settembre ,
andrà in Scena in anteprima a Roma.

Un Atto Unico , della durata di cinquanta minuti:
in Scena , con ironia e grande energia ,
torneremo a dar voce a Personaggi immortali,
come Mirandolina, astuta Locandiera ,
che seduce tutti gli avventori della sua Locanda,
tutti , tranne l’Illustrissimo Cavaliere di Ripafratta,
che ha in odio le donne e che davvero ” non le può vedere”.

E allora ha inizio la schermaglia amorosa tra i due ,
sotto gli occhi del Povero servitore Fabrizio ,
innamorato della sua padrona e geloso del bel Ripafratta,
che la sua padroncina non smetterà di tentare,
sin quando non cadrà nella sua rete.

Il Ritmo della rappresentazione è serrato,
il tempo kronos è scandito dai monologhi di Mirandolina,
che ,ammiccando e ridendo ,
coinvolge il pubblico, confidandogli i suoi pensieri più segreti,
per renderlo partecipe e testimone del suo piano, e della vittoria finale…

In scena insieme a me,

Guido Del Vento(Cavaliere di Ripafratta),

Gabriele Planamente (Fabrizio)

Francesca Rasi (Maddalena Marliani)

Vi aspetto con gioia,
per condividere un momento di Grande Bellezza…
Per informazioni vi lascio come sempre la mia mail:

tuttoilmondoateatro@gmail.com

Barbara

(immagini personali, foto tratte dalle prove, Barbara Bricca e Guido Del Vento)

“Cartolina Pirandelliana”

“Io dunque sono figlio del Caos;
e non allegoricamente, ma in giusta realtà,
perché sono nato in una nostra campagna ,
che trovasi presso ad un intricato bosco,
denominato in forma dialettale,
Cavusu, dagli abitanti di Girgenti…”

Una serata dedicata all’Arte e al Genio di Pirandello,
un momento di Incanto e Magia,
che segna il compimento di questo straordinario anno di Teatro,
vissuto con grande emozione da me, e dai miei allievi.

Un Anno Pirandelliano per eccellenza,
a lui consacrato da tutti coloro che, del Teatro,
hanno fatto Modale di Vita,
in una commistione tra Vita e Arte ,
che Pirandello stesso amava,
in una corrispondenza assoluta tra La Vita e il Palco,
tanto da non comprendere dove inizi una e finisca l’altro.

Un omaggio al Poeta Pirandello,
Al Narratore,
al Romanziere,
al Drammaturgo,
un viaggio alla scoperta dell’Archetipo Femminile,
uno spettacolo declinato al femminile,
dove l’anima della donna , della madre,
della figlia , si proietta verso l’infinito,
verso L’Amore infinito che le Donne, simbolicamente,
rappresentano da sempre.

Un momento spettacolare elegante e raffinato,
di coralità e armonia assoluta,
protagonista La Parola,
in tutte le sue sfumature,
caleidoscopio di mille colori e profumi;
protagonista la Vita Stessa,
con tutte le sue miserie e vibranti emozioni,
perché nessuno come Pirandello
sapeva cosa volesse dire “fare teatro”,
e nessuno come lui è mai riuscito,
con tanta delicatezza e onestà,
a sondare l’animo umano,
e le sue Infinite e Misteriche Profondità.

E allora , siete tutti invitati amici del Blog,
e per coloro volessero avere maggiori informazioni,
come sempre lascio la mia mail:
“tuttoilmondoateatro@gmail.com”.

Vi aspetto e vi abbraccio,

Barbara.

“E l’Amore guardò il tempo e rise,
perché sapeva di non averne bisogno.
Finse di morire un giorno
e di rifiorire la sera,
senza leggi da rispettare .
Si addormentò in un angolo di cuore
per un tempo che non esisteva.
Fuggì senza allontanarsi,
ritornò senza essere partito,
il tempo moriva e lui restava”

(L. Pirandello)

(immagini prese dal web)

“Partenze e Ritorni”

IMG_2904

Ancora uno Spettacolo,
a cui sto lavorando da diversi mesi, insieme alla mia Compagnia,
siamo prossimi al debutto:
Sabato 14 Novembre, finalmente in Scena…

Uno Spettacolo, il cui titolo è preziosa metafora,
che richiama necessariamente, ai grandi temi della Vita e della Poesia,
perché siamo tutti in viaggio,
anime in continua partenza ,in cerca di un approdo,
un porto che ci accolga, e divenga sicura dimora delle nostre emozioni.

In Scena il Mito ,
e la sua potenza evocatrice della condizione umana di ogni tempo,
le voci di Circe, Calipso, Penelope e Leucotea ,
accompagneranno lo spettatore, attraverso luoghi fisici e metafisici dell’Anima ,
“che cerca sempre e solo se stessa”, all’interno dei suoi Labirinti d’Avorio…Umberto-Boccioni-Study-of-a-Feminine-Face-S

In Scena l’Amore,
e la sua capacità di compiere “miracoli”,
Amor Sacro e Amor Profano,
sublime in ogni sua manifestazione, in cielo o in terra.the-reaper

In Scena Il Mistero della Vita,
delle scelte che pone e impone talvolta,
per un viaggio che mai finisca e sempre ricominci…

Per coloro che desiderano partecipare, e avere maggiori informazioni ,
lascio la mia mail :tuttoilmondoateatro@gmail.com.

riassunto ulisse e calipso

E vi lascio con un momento dello Spettacolo,
stavolta davvero un momento,
il verso poetico è di Cesare Pavese :

“Quello che cerco l’ho nel cuore, come te “.

Vi aspetto,

Barbara

P.S. Debutta insieme alla mia Compagnia ,Simone , un bambino dolcissimo,
è la sua prima esperienza in Teatro, e sarà una gioia per me portarlo in Scena ,
con la speranza, che questa sia la prima di tante altre luminose esperienze teatrali .

(immagini prese dal web)

“Il Profumo delle Cose Sfuggenti”

IMG_2799

Un nuovo evento,
il mio Spettacolo sul Profumo torna in scena, Venerdì 6 Novembre,
in una cornice elegante e raffinata,
una serata di Emozioni e Arte,
Parole e Musica si accompagneranno al buon vino, e alla buona cucina ,
per una Cena-Spettacolo tutta da vivere.

manuale-profumi

Accanto a me, alcuni componenti della Compagnia del Cavaliere: Katia, Gaia e Gabriele,
che porteranno all’attenzione del pubblico,
momenti sublimi di poesia.

Poi sarà Incanto delle Parole e dei Profumi,
perché ogni parola ha il suo odore ,
il suo sapore unico,
perché sarà un viaggio attraverso il Tempo e lo Spazio ,
per tornare a “sentirci”,

“Per essere come una Rosa e parlare attraverso il nostro Profumo”.

Come sempre , per coloro che volessero avere maggiori informazioni, lascio la mia mail :
tuttoilmondoateatro@gmail.com

E vi saluto con Marcel Proust,
e un momento luminoso della sua “Ricerca”:

“Ma, quando niente sussiste d’un passato antico,
dopo la morte degli esseri,
dopo la distruzione delle cose,
soli,
più tenui ma più vividi ,
più immateriali, più persistenti,
più fedeli,
l’odore e il sapore,
lungo tempo ancora perdurano,
come anime,
a ricordare,
ad attendere,
a sperare,
sopra la rovina di tutto il resto,
portando sulla loro stilla quasi impalpabile,
senza vacillare,
l’immenso edificio del ricordo…”

il_570xN.416018451_5l4z

Vi aspetto ,

Barbara.

(immagini prese dal web)