“Della Verità del Teatro”

le_theatre_antique_dorange_2007

Il Teatro, quello Vero,
è Teatro dell’Anima,
Teatro del Cuore,
che è in grado di cambiare la tua Vita,
che ti chiede di donare tutto di te,
abbandonando le tue convinzioni, le tue certezze,
per scorrere attraverso le cose,
per farti Mondo, e trovare te stesso nell’incontro con l’Altro,
perché non usciamo mai da noi stessi,
e ogni incontro con l’altro è sempre un incontro con noi stessi,
è sempre un modo per conoscerci e riconoscerci nella “Modalità Altra” da noi.

“Recitare” è esercizio complesso su quelle Sacre Tavole,
ogni buon attore sa che il suo lavoro pretende Impegno e Passione,
che non esistono limiti artistici, che non coincidano con limiti umani,
che ogni evoluzione artistica passa attraverso un percorso iniziatico
di Coscienza e Consapevolezza,
di Catarsi e Trasformazione,
perché sul Palco è la Verità che che illumina la nostra Ricerca Interiore.

teatro_romano_lecce

Si chiede spesso agli attori di “Ricercare il Personaggio”,di “Costruire il Personaggio “,
ma la Verità è che il Personaggio non esiste,
è solo una carico di Parole e Gesti,
vuoti e privi di senso, se l’Attore non capirà che,
prima ancora di trovare questo fantomatico personaggio,
dovrà cercare , trovare , e abbracciare, con amore, se stesso.

Sulla Scena esiste un Essere Umano,
che dichiara la sua Esistenza attraverso la sua Voce,
muovendo sulla scala tonale il suo emozionale,
“Portando la sua voce” oltre la Quarta Parete.

Sulla Scena esiste un Essere Umano,
che prende Coscienza del suo corpo, muovendosi,
seguendo angoli e diagonali,
che rispettino sempre le aperture ,
perché il pubblico possa vedere sempre ciò che sta facendo,
un Essere Umano che “muove e porta il suo corpo”,
potente strumento di comunicazione insieme alla sua voce.

hamlet-polonio-503x372

Perché “Recitare significa Comunicare”,
Rendere Visibile l’Invisibile,
e Rendere l’Invisibile Sacro
,
perché tutto ciò che riguarda l’Essere Umano è Sacro,
e degno di Rispetto e Amore,
e questo il Teatro lo sa,
ed è pronto a ricambiare con Amore tutto ciò che sapremo donargli e sacrificargli,
per Rinascere a nuova Vita , prova dopo prova,
spettacolo dopo spettacolo,
perché siamo Energia,
che scorre dentro noi,
che si trasforma in “Tensione Corrente” su quel Palco,
Energia che si libera dalla nostra Anima ,
su traiettorie verticali e orizzontali ,
che avvolge il pubblico davanti a noi,
e poi si invola verso il Cielo dal quale proveniamo,
per tornare ancora a noi,
più Viva e Vera,
ogni volta che il Rito del Teatro si compie.

Cercare se stessi,
Trovarsi ,
Amarsi,
Rispettarsi,
e allora , solo allora , saremo nella Verità del Teatro.

Barbara

(immagini prese dal web)

Advertisements

18 thoughts on ““Della Verità del Teatro”

  1. Belle parole e soprattutto vere, mi è piaciuta specialmente la frase: “non esistono limiti artistici, che non coincidano con limiti umani”. In effetti tutto quello che si fa sulla scena rappresenta ciò che si è o non si è, e forse è per questo che non è facile salire su un palco dal momento che non puoi trovare giustificazioni o nasconderti dietro a delle scuse una volta che sei li sopra. La difficoltà che si prova la conosce solo chi tenta continuamente e non cede davanti alle difficoltà.
    Ho apprezzato anche l’immagine di Laurence Olivier nell’Amleto. Grazie Barbara per questo post.

    • La difficoltà che si sente sul palco si traduce sempre difficoltà di guardare in faccia la verità del nostro esistere , le nostre paure , il nostro giudiziale e tutto il carico delle nostre insicurezze …
      Ma come hai ben detto tu Gabriele , é necessario continuare a provare per andare oltre quel nero , senza mollare mai la presa , perché il cammino del teatro è cammino iniziatico , costellato di sacrificio , ma la meta è la coscienza e la consapevolezza dell’essere e tutto ciò che a lui sacrificherai é dono che a te tornerà …
      Perciò vai avanti nella tua ricerca , senza timore , e sarà luce e certezza dell’essere .
      Grazie a te per il commento mio caro allievo

  2. “Recitare significa Comunicare”,Rendere Visibile l’Invisibile,e Rendere l’Invisibile Sacro ….”
    Se recitare è Comunicare credo che prima dovremmo essere noi a comunicare con noi stessi, capirci, comprenderci e capire quanto vogliamo “metterci in gioco” (riduttivamente parlando); per rendere visibile l’Invisibile bisogna amare quell’Invisibile tanto quanto dovremmo amare noi, dovremmo rispettare l’Arte Sacra del Teatro. Un post bello e complesso.

    • Grazie del commento amica mia ,
      È vero che recitare significa comunicare e comunicare significa donare , mettere in comunione , quindi donarsi …
      Ma per donarsi davvero e arrivare a rendere visibile l’invisibile , diviene necessario conoscere se stessi e amarsi, azione complessa per la maggior parte degli esseri umani …
      Ed è a questo punto che interviene il teatro , e la sua regola e il suo insegnamento , che sostiene con amore l’evoluzione spirituale e la presa di coscienza dell’individuo .
      E per questo sia benedetto il teatro e la sua sacralità .
      Ti abbraccio con affetto ,
      Grazie sempre per i tuoi preziosi commenti ❤
      Barbara

  3. Concordo con il tuo bellissimo pensiero, l’Amore per il teatro, sia da spettatore sia da interprete, oltre a darci modo di comunicare e’ un’ottima modo per conoscere meglio noi stessi. Un abbraccio,65Luna

    • Grazie cara 65luna 😊,
      È vero che l’amore per questa arte tanto antica e sacra non può che far bene alle nostre vite , in questo continuo scambio tra scena e platea di nobili sentimenti …
      Ti abbraccio e buon weekend 😘
      Barbara

    • Grazie cara Caterina ❤,
      É il teatro la fonte della mia energia ,
      In questo infinito scambio d’amore che rinnova la mia vita costantemente …
      Grazie per il prezioso commento e una bella serata per te 😘😊
      Barbara

  4. Ogni volta che ti leggo rimango stupita di quanto tu sia in grado di penetrare l’essenza stessa di ciò che è il teatro . Sai orchestrare magicamente le parole restituendole piene di significato profondo. Il teatro è una magia infinita che solo una passione come la tua rende ancora più grande. Conoscere se stessi non è mai facile, ma grazie a il teatro e a quello che sa offrire nei tempi e nei modi, è possibile giorno dopo giorno riscoprirsi . Bellissimo post cara Barbara. Sei dolcissima , non ho mai incontrato una persona così innamorata del suo mestiere come te . Penso che questo tuo amore viscerale per il teatro ti nobiliti mia cara Barbara. Un bacione. Isabella

    • Grazie con il cuore cara Isabella ❤
      Sarà che il teatro mi ha donato e continua a donarmi tutto l’amore e la sicurezza interiore per affrontare la vita una volta scesa da quelle tavole , e per questo non finirò mai di ringraziarlo …
      Le mie parole tentano di restituire amore a questa arte meravigliosa che è in grado di cambiare profondamente la vita di chi a lui si dedicherà anima e corpo…
      Grazie del commento , mi ha donato una grande emozione 😘
      Grazie amica cara e una buona giornata per te!
      Barbara

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s