“Il Teatro e la sua Voce”

DCF 1.0

“Ora che sei venuta,
che con passo di danza sei entrata
nella mia vita-
quasi folata in una stanza chiusa-
le parole mi mancano e la voce,
e tacerti vicino già mi basta.”

(Camillo Sbarbaro)

dante_gabriel_rossetti_-_proserpine_-_google_art_project_jqfw5c2zlfpmbw

Siamo la nostra Voce,
Siamo il nostro Teatro,
perché Teatro è ciò che è detto, prima di qualsiasi dire,
perché Voce è Pensiero,
il nostro Pensiero,
ma Pensiero Palpitante,
che è Passione e Anima,
che è Parola,
che vibra tra vocali e consonanti ,
che vive su Scale tonali,
dalle profondità dei Bassi, alle altezze indefinite degli Acuti.

Il Teatro ha bisogno della nostra Voce,
Voce-Coscienza,
Voce-Intelligenza
,
perchè la Parola scenica è Logos,
è Pensiero-Verità
,
che non ammette compromessi o contaminazioni,
perché sulla Scena tutto è Verità e Nudità,
Eden ritrovato dopo la cacciata,
Luogo Originario ,
dove possiamo e dobbiamo perderci ,
per poi ritrovarci e rinascere.

michelangelo_fall_and_expulsion_from_garden_of_eden_00

Voce del Teatro,
Voce di tutti gli Uomini,
che non smettono di cercare la Verità,
che “sanno di non sapere nulla”,
(Parole Socratiche che risuonano nell’Anima, ieri come oggi).

le_theatre_antique_dorange_2007

Voce del Teatro,
Voce di Saggezza,
perché il Teatro è un Modale,
un modo per poter vivere degnamente la propria vita,
che non promette facile gloria e riconoscimento,
ma Cammino di Sacrificio e Studio costante,
perché la Cultura è un Portale,
una singolare dimensione,
dove ciascuno potrà conoscere e riconoscere se stesso.

Voce del Teatro,
che è anche la mia Voce,
quella ogni giorno ripete, come Mantra,
l’Insegnamento del Palcoscenico,
perché non è mai abbastanza,
perchè non si è mai vicino alla meta,
perché probabilmente una vera meta non esiste,
e l’Orizzonte dipinto sul fondale ,
è Orizzonte dell’Anima,
perché non si esce mai da se stessi,
e la nostra Voce lo sa,
e suona ,
e continua a suonare le nostre emozioni,
quelle più intime,
quelle che mai avremmo creduto di poter esprimere,
perché la Voce del Teatro,
è la nostra Voce,
e la nostra Voce suonerà sempre le nostre Emozioni,
in un ciclo di eterni ritorni,
attraverso il Tempo e lo Spazio…

Solo dando Voce all’ Emozione, su quel Palco,
torneremo a donare Voce al Teatro,
con Dignità e Consapevolezza,
con Umiltà e Studio costante.

Barbara

(immagini prese dal web)

Advertisements

11 thoughts on ““Il Teatro e la sua Voce”

  1. Non credo che possa esiostere una meta reale nel teatro, perchè quando pensi di essere a quel punto si aprono nuovi orizzonti, si aprono pensieri e ai pensieri vuoi dar voce, allora cerchi la nuova meta, e ne trovi un’altra che si prospetta.
    Il Teatro lo definirei, passami la definizione Barbara anche se non è ho la competeza, ilcammino dei portali, quando ne attraversi uno già intrevadi l’altro…Una grande crescita. Un sacrificio quasi ginnico per l’anima.

    • Il teatro é cammino iniziatico amica cara , che chiede sacrificio, cioè etimologicamente chiede di divenire ” cosa sacra” …
      Molto bella la tua definizione ” cammino dei portali ” 😊…
      Ti abbraccio forte ,
      Barbara

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s