“Concedi oblio all’anima mia che sbaglia”La Poesia di Paul Klee – Parte Seconda-

klee 7

“Cosa crea l’artista?
Forme spazi!
Ma come li crea?
Scegliendo proporzioni…

O satira,
pena degli intellettuali.”

“Oh non lasciar morire l’infinita scintilla
nella misura stretta della legge.
Attento! Non
allontanarti troppo da questo mondo.
Pensa di essere morto
lontano e dopo molti anni
ti viene concesso un solo
sguardo verso la terra.

Vedrai un lampione e un cane
vecchio con la zampa alzata.
Singhiozzerai dalla commozione.”
klee 4

“La felicità non è
solo nelle stelle
è anche quaggiù.
Ci sono donne
in un lontano paese
in qualche futuro.

Donne degne di preci: ci sono
templi laggiù
eretti alla sua femminilità.

Una donna verrà e sarà
tutta la femminilità.

Io ti saluto, dirà,
per mezzo d’Irene.

E la sua voce è musica.”
klee 5

“Io sono Dio?
Ho accumulato in me tante cose
grandi che la mai testa
arde e si spacca.Deve
contenere un eccesso di forza.
Volete- ma ne siete degni- che lei
sia partorita per voi?
(Tra l’altro) : non erano degni
di colui che crocifiggevano.

Più realisticamente : il genio
sta in una casa di vetro, ma
infrangibile e gonfia d’idee.
E delirando crolla dopo ogni nascita
e con le mani afferra
chi passa alla finestra.
L’artiglio del diavolo attacca,
il pugno di ferro spacca.
Altrimenti saresti un modello,
ride tra i denti radi, per me
sei materia per i miei lavori.
Io ti spalmo alle pareti di vetro
e ci resti appiccicato…

Poi vengono gli amici dell’arte
e con distacco osservano l’opera sanguinante.”

“Tu devi pregare:
concedi
oblio all’anima mia che sbaglia.

Se il dolore almeno
ti tramutasse in bestia-rosso-
sudario- che prende
alla gola, tu stupido buffone-
roseo sorriso-“
Paul-Klee-In-the-desert

“La luna
stanotte era una perla,
e veramente significava lacrime.

Nessuna meraviglia in quest’aria di scirocco.

Una volta era
come se si fermasse il cuore.

Annebbiato il cervello.
Nessun pensiero
se non al cuore che stava
fermo.

Non cadere!
Con te crollerebbe il mondo,
e Beethoven vive attraverso te.”

paul-klee-tanz-des-trauernden-kindes-157448

“Ci sono giorni
come battaglie sanguinose.
Ora è notte fonda ,
ma non per me,
per gli altri,
per gli ottusi
che non sentono la battaglia.
Loro fanno musica,
volgari e leggere canzoni,
poi si buttano a letto.

Io non prendo sonno.
E’ fuoco in me,
in me arde ancora
qua e là.
Cercando frescura alla finestra
io vedo fuori tutto spento.
Sono molto lontano
arde ancora una piccola finestra.
Forse là c’è qualcuno?
Allora non sono
completamente solo!
Di là viene ancora
il suono di un vecchio pianoforte,
il lamento
dell’altro ferito
.”Paul-Klee-Queen-of-Hearts

” Ci sono io e fioriscono fiori,
pienezza è intorno a me perchè io esisto.
Il canto dell’usignolo
m’incanta l’udito e il cuore.
Sono il padre di tutto,
di tutti sulle stelle
e nello spazio infinito.

Me ne sono andato
ed è calata la sera
e stracci di nubi
avvolgono la luce.
Me ne sono andato
e il Nulla è calato come un’ombra
su tutto.
Oh spina
dell’argenteo turgido frutto
.”PAUL-KLEE-ROSE-GARDEN

“Io sto all’erta
io non sono qui
io sono nella profondità
sono lontano…
io sono tanto lontano …
Io ardo con i morti.
Paul-Klee-Glass-Facade

(immagini prese dal web)

Advertisements

20 thoughts on ““Concedi oblio all’anima mia che sbaglia”La Poesia di Paul Klee – Parte Seconda-

  1. Come mi piace ”Ci sono io e fioriscono i fiori…” Grazie per questa carrellata cara Barbara. Quadri e poesie interessante connubio artistico di un Klee che non conoscevo, come già ti dissi. Un abbraccio. Isabella

  2. Ci sono in questa seconda parte un paio di quadri che mi riportano all’infanzia, figure squadrate e dinoccolate, come quelle che disegnano i bambini, ma questo intenso artista non è bambino e allora penso che i suoi disegni sono nati dal moto immediato dell’anima: la mimica, il colore intenso, luminoso….. Ma a differenza delle poesie postate nella prima parte, dove il colore prendeva anima nelle parole, in queste manca, ecco, mi sembra che la poesia, a me tanto sconosciuta e che stò apprezzando molto (l’ho dovute leggere e rileggere per entrarvi), in questo caso sia legata più alle geometrie, alle linee, quasi sono loro stesse linee asciutte e ben definite per raccontare stati emotivi.
    Spero di non sbagliare, come spero di non sbagliare se dico che forse hai scelto proprio alcune pitture che in questo post me lo fanno pensare.
    Un post bello e complesso, dove non commenti ma lasci parola e immagine all’artista un post che stimola la riflessione (almeno in me).

    • Carissima amica,
      le tue parole sono parole di un animo che ha compreso pienamente…
      Sei entrata nelle sue linee e nel suo colore, e hai compreso ciò che la parola ha solo sussurrato…
      Non sbagli quando dici che ho scelto le immagini proprio in base al dettato poetico;
      ho sentito….e ho scelto….
      E ancora leggo quei suoi versi che non smettono di parlarmi, ed è raro che un poeta riesca a trasmettermi in modo così intenso, e non voglia smettere di farlo…
      Continuo a leggere e rimango sempre più incantata e incatenata al significato e al significante , stavolta non solo sonoro, ma anche pittorico…
      Posso dirti con estrema sincerità che ritengo siano i post più emotivi e personali che ho pubblicato finora…le sue parole sono anche le mie parole…
      Ti abbraccio fortissimo.
      Barbara

      • Cara barbara, anche a me ha rapito il Klee poeta, che a mio modesto giudizio esce fuori dai schemi poetici di artisti di ogni epoca.
        Forse proprio per la visione artistica dell’immagine legata alla parola e viceversa, credo abbia lasciato un’impronta che da modo a chi legge e guarda di spaziare tra pensiero e colore. Fantastico. Ti ringrazio davvero per avermelo fatto conoscere così intensamente.
        ” Ci sono giorni/come battaglie sanguinose…..” Stupende parole, anche se sembrano scontate, quando leggi tutto il resto capisci la grande forza evocativa che contengono.

      • grazie per l’integrazione del commento amica mia carissima,grazie per aver vissuto insieme a me la grandezza e la potenza evocatrice della parola di Klee…

        ci credi che la poesia che hai citato è quella che più mi parla?
        e non vuole smettere…
        un bacio per te,
        Barbara

    • Questa seconda parte , se è possibile, è ancora più intima e al tempo stesso scintillante…
      Grazie a te che hai saputo apprezzare la potenza di questi versi …
      ti abbraccio forte,
      Barbara

  3. quando un artista come Klee arrivato ad un certo punto della sua avventura creativa, aveva solo il dubbio se fare il poeta il pittore, allora dimostra ancora una volta di più che la sua poliedrica bravura era veramente tale, così noi ora godiamo di tutte e due l’espressività. Grande artista !

    • Concordo… Klee poeta e pittore , due modi essere artista che si compenetrano e completano in un momento eterno di Bellezza … Grazie per il tuo commento e per la tua presenza ,un saluto gentile ,
      Barbara

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s