” Il Profumo delle cose sfuggenti “, il mio Nuovo Spettacolo

profumo di donna

(Disegno della mia bravissima allieva PaolaSibilla)

“Coloro che non hanno mai provato la magia di un campo di gigli e di rose all’alba, possono sapere che cosa è il profumo?”

Anche oggi la giornata è stata scandita dalla prova, con la mia Compagnia, del mio prossimo spettacolo “Il Profumo delle cose sfuggenti”che debutterà a Roma il 15 marzo p.v.

Uno spettacolo sul Profumo, sul suo significato fisico e metafisico,sulla parola che si fa liquida melodia , incanto di passato, culla di ogni possibile futuro…
Perchè il profumo è portale del Tempo, essenza musicale, le sue note e i suoi accordi lo rendono pura melodia:

“Così come un accordo musicale, l’accordo di un profumo contiene 4 essenze , o note accuratamente selezionate in base alla loro affinità armonica.
Ciascun profumo contiene 3 accordi: la testa , il cuore , la base.
L’accordo di testa racchiude la prima impressione, dura pochi minuti, prima di lasciare posto all’accordo di cuore , il tema dominante del profumo, che dura alcune ore, e infine, l’accordo di base , la scia del profumo , che dura anche alcuni giorni…”

Uno spettacolo che vivrà di profumi, presenti sulla scena, di aromi e candele che esalteranno il lavoro dei miei allievi-attori, perchè il pubblico si senta coinvolto e partecipe attraverso un’esperienza sensoriale oltre che intellettuale, eco lontana dell’opera memorabile di un attore e regista, come Lindsay Kemp e il suo spettacolo Flowers.
Spettacolo d’avanguardia, oltre la forma e i costumi del Teatro classico -borghese, di cui vengono comunque rispettate regole e stilemi…
Una volontà , la mia , di avvicinare l’anima del Teatro, all’anima dello spettatore, per restituire rispetto e dignità ad entrambi.

Sul palco , insieme a me, entrambe le mie Compagnie, Sibille(al loro debutto teatrale) e Cavalieri al completo, perchè il Teatro è esperienza individuale e collettiva, perchè il Teatro è Rito che si compie attraverso l’energia umana dei miei attori ma anche degli spettatori, che saranno seduti gli uni accanto agli altri, abolendo la classica scissione tra scena e platea, perchè l’atto si compia ad un passo dal cuore di chi guarda e ascolta…

Un modo tutto mio di fare Teatro…
Un modo per farlo Vivere e renderlo Eterno…

Per coloro che avessero desiderio di avere maggiori informazioni e partecipare allo Spettacolo , la mia mail è a disposizione: tuttoilmondoateatro@gmail.com.

Vi saluto con una lirica di Cesare Pavese -“Profumi”- dalla raccolta “Lavorare stanca“, che vi lascio come dono sincero.

Barbara

perfum_museum_01

“Sovente mi fermo davanti alle vetrine
dei profumieri. E tutti quei colori
disposti in nitide boccette
ornate da bei nastrini,
tra i piumini, le ciprie , gli specchi
e i piccoli strumenti fragili
lucidi lucidi
che passeranno per tenui mani feminee
e pare che nell’attesa ne abbian già assunto l’esilità
e la forma di sogno,
i deliziosi ovali delle saponette,
gli spruzzetti, le reticelle,
ma soprattutto i profumi, i bei profumi gettati
in un ordine strano
sulle scansie di cristallo
dove fondono diafani i colori più belli,
soprattutto i profumi mi prendono l’anima
e costringono gli occhi(…)”

(immagine presa dal web)

Advertisements

33 thoughts on “” Il Profumo delle cose sfuggenti “, il mio Nuovo Spettacolo

  1. Grazie Barbara di aver pubblicato questo mio lavoro ..fu ispirato da una tua lezione ..ci parlasti quel pomeriggio del profumo come essenza eterna dell’anima …e allora…ecco ..
    un grande fiore con al centro una donna con la sua essenza , come il profumo essenza di un fiore…e poi il suo volto ammaliato dalle spire del profumo ..come da una dolce melodia …dall’Amore.
    Spero di aver trasmesso le tue parole attraverso i miei colori!
    Bacissimi
    PaolaSibilla

    • Grazie mille per il reblog 🙂 sono felice che ti piacciano i profumi,anche perchè l’idea di uno spettacolo sul profumo è una grande scommessa, vediamo come reagirà il pubblico! Sei molto distante da Roma? un bacio grande per te e grazie ancora per il tuo interesse, grazie di cuore.
      Barbara

  2. “soprattutto i profumi mi prendono l’anima
    e costringono gli occhi”
    La parole di Pavese preannunciano uno spettacolo teatrale che, nella descrizione, sembra essere veramente nuovo e tradizionale a un tempo.
    La vicinanza tra attori e spettatori è la novità veramente all’avanguardia, perché noi spettatori siamo abituati a quella distanza dal palcoscenico che ci ricorda la finzione del teatro (finzione in senso etimologico, non certo spregiativo). Essere, invece, dentro la scena e forse interagire deve essere emozionante come inebriarsi di un raffinato profumo.
    Tanti auguri per l’imminente spettacolo
    Giorgina BG

    • Cara Giorgina grazie del sostegno e dell’apprezzamento per uno spettacolo che davvero sarà una grande scommessa,attori e spettatori vicini pur se ricoprenti ruoli diversi e distanti, ma la magia del profumo e della parola ad esso collegata sono certa creerà un movimento specialissimo di energia ,capace di arrivare dritta al cuore..
      Spero tanto un giorno di incontrarti , conoscerti e averti tra il pubblico, per farti entrare sempre di più nel mio mondo e nel mio Teatro…
      ti abbraccio con affetto sincero,
      Barbara

    • Grazie Isabella,
      semmai riuscirai a venire scrivimi e ti darò tutte le informazioni necessarie,
      un caro saluto,
      ancora grazie per l’iscrizione al mio blog e benvenuta 🙂
      Barbara

      • Il teatro mi affascina da sempre e con mia figlia, ora mamma felice ma danzatrice professionista di danza contemporanea,, ho vissuto momenti di spettacolo molto intensi. Ti scriverò di certo ma ora perdonami, ho lasciato gli occhiali da lei e ci vedo poco. Mi devo fermare. Grazie. Un caro saluto. Isabella

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s