Dedicato a te, mia cara Paola

musica angeli

Un post che è una dedica d’Amore,
a chi sapeva amare e donare un sorriso, anche nella sofferenza più nera e profonda.
Era il sorriso della mia allieva Paola, che stanotte ci ha lasciato, proprio nel giorno della Luce.

Ci sono presenze d’amore, che entrano nelle nostre vite e spalancano con la loro forza ed energia , tutte quelle porte chiuse dell’anima, che mai avremmo creduto di poter aprire in condizioni normali.

Paola era così,
romana fino in fondo,
allegra e sincera,
diretta e senza pregiudizi,
amava la vita e il Teatro,
che alla vita l’aveva riportata
dopo anni di sofferenze fisiche.

E non c’era giorno in cui non ringraziasse e benedicesse il Teatro per averle donato la gioia nel cuore, che la malattia le aveva sottratto con forza.

Rimangono i suoi sorrisi come acqua fresca di sorgente,(i suoi commenti preziosissimi sul mio blog),
e il suo impegno in ogni spettacolo che ha portato in scena,ricordo su tutti l’Omaggio ad Alberto Sordi di Giugno, in cui vestita da Nando Mericoni, monologava davanti al mitico piatto di maccheroni:)

E poi l’ultimo “Amor ch’a nullo amato”,
la sua lettura ha emozionato tutti noi,
ed è con quelle parole che vi lascio,
sempre con un sorriso sulle labbra ,
proprio come lei avrebbe voluto.

La Compagnia del Cavaliere perde uno dei suoi pilastri , ma andrà avanti nel cammino del Teatro, anche per te, che tanto lo amavi il Teatro fin da bambina, come spesso mi hai raccontato…

Ciao Paola, questo lo sai, è solo un arrivederci, niente di più…

cupido

“C’è qualcosa di più assurdo dell’Amore?
Se lo godiamo fino all’ultimo istante subito ce ne stanchiamo,
se lo teniamo alto per ricordarlo senza rimorsi ,
un giorno rimpiangeremo la nostra sciocchezza e viltà di non aver osato.
L’Amore non chiede che di diventare abitudine, vita in comune, una carne sola di due, e appena è tale è morto…
A pensarci c’è da diventare matti…

Ma possiamo lasciarci andare giù così nella disperazione?

“che se l’amore tuo ricordo, neppur con un re muterei sorte”

La Poesia…
solo la Poesia ci potrà salvare,
perchè il Poeta è un fingitore,
finge così completamente
che arriva a fingere che è dolore
il dolore che davvero sente.
E allora il poeta deve parlare,
deve prendere la materia incandescente della vita
e farne oro colato…
Perchè la Poesia educa il cuore,
la Poesia fa la vita,
riempie le nostre lacune,
a volte anche la fame , la sete,il sonno,
magari anche la ferita di un grande amore,
un amore che è finito,
oppure un amore che potrebbe nascere”

(monologo, dai versi di Pavese, Shakespeare,Pessoa, Merini, estratto dallo spettacolo “Amor ch’a nullo amato”)

(immagini prese dal web)

Advertisements

24 thoughts on “Dedicato a te, mia cara Paola

  1. Una grande donna in un corpo piccolo e malandato di cui non si è mai lamentata, ma ne ha fatto bandiera e monito per tutti coloro che la circondavano. Paola era una forza della natura, ti insegnava ad amare la vita perchè lei, che dalla vita era vessata e torturata, l’amava e ci si aggrappava con le unghie per un giorno in più, un sorriso in più. La ricorderò sempre con affetto e con quell’accento che così tanto la caratterizzava e la rendeva unica.

  2. Reblogged this on PennyVLane and commented:
    Due anni fa in questo giorno se ne andava uno dei miei grandi amori. Ieri se n’è andata una donna che tanto me l’ha ricordata per forza, volontà e voglia di sorridere. Ciao Paola

    • Ciao mia carissima amica Paola grazie x l’amore i sorissi e le risate e i consigli che mi hai dato tantissime volte ora sei in posto pieno di luce e amore e ci stai aspettando per che’ sai che un giorno ci incontreremo ma ora sara difficile andare avanti ma tu ci hai insegnato che bisogna alzare la testa e continuare a vivere ti chiedo di starmi vicina come hai sempre fatto un abbraccio e un bacione Paolo e Marisa ❤

      • Cari Paolo e Marisa,
        lei sarà sempre con noi, il pilastro della Compagnia del Cavaliere, il suo sorriso sarà la nostra forza..
        un bacio
        ci vediamo nel pomeriggio
        Barbara

    • Carissima fulvialuna,
      è stata una cosa improvvisa e inattesa,
      ma oggi a lezione, ho esortato tutta la mia Compagnia a rimanere uniti, a continuare a lavorare con la certezza che lei avrebbe voluto così, perchè troppo innamorata della vita e del teatro…
      con il sorriso,
      sempre con il sorriso,
      quel sorriso che accompagnava ogni sua parola…
      Ti abbraccio forte
      e grazie per la tua vicinanza,
      sei una di noi…
      Barbara

      • carissima,
        il tuo commento esprimeva bene il tuo stato d’animo,sapevo che questa cosa ti avrebbe colpita e scossa, ci hai conosciuti tutti, sei entrata a far parte spiritualmente e concretamente della nostra Compagnia, perciò sei una di noi, e ti ringrazio a nome di tutti i miei allievi per la tua vicinanza e per il tuo affetto.
        Grazie,
        ti voglio bene,
        Barbara

  3. Paola, arrivata nella mia vita tardi e.. In un momento è andata via! Irreversibile! Lei è riuscita a darmi più di chi mi sta accanto da anni …e a sedersi in prima fila nel mio cuore . Ricorderò la sua generosità nel donarsi agli altri , la voglia di vivere e di non mollare ,la sua capacità di comprendere senza bisogno di parole , di sdrammatizzare con una battuta un momento difficile ,tutto questo e tanto altro ha fatto di lei una donna speciale. …ma sopratutto dovrò’ ricordarmi che non ho diritto a sprecare neanche un momento della mia vita terrena perché Paola se avesse potuto lo avrebbe fatto.

    Paola, leggi le parole di un grande poeta :

    Quando mi passo’ accanto velocemente ,
    l’orlo della sua veste mi sfiorò.
    Dall’isola sconosciuta di un cuore
    venne improvviso un respiro caldo di primavera.
    Fu un tocco fugace che svanì
    in un momento come un petalo di un fiore reciso
    trasportato dall’aria .
    Ma si fermo sul mio cuore come un sospiro
    del suo corpo , come un sussurro dell’anima.

    Arrivederci nel tuo cielo.
    PaolaSibilla

  4. Cara amica so che ci stai guardando da lassu’. Non ti dimentichero’mai, per me sei stata un’ esempio di forza, voglia di vivere. Ricordero’ sempre che nella tua sofferenza mi hai sempre detto di non mollare. Cara amica nel mio cuore e nella mia mente rimarra’ sempre impresso il tuo travolgente sorriso e la tua immensa capacita’ di non arrenderti mai. So che amavi Renato Zero ti dedico questa meravigliosa canzone………

  5. Ho amato molto quello spettacolo palpitante di amore. Te lo scrissi. Abbraccio forte te e il resto della Compagnia; ora avete un motivo in più per continuare a regalare emozioni. ❤️

    • Hai ragione carissima Marù…
      continueremo a lavorare e ad amare il teatro anche per lei…
      Grazie per la tua vicinanza, abbraccio da parte tua i miei allievi,e grazie per le belle parole con cui hai descritto lo spettacolo..
      Sei nel mio cuore,
      un bacio.
      Barbara

  6. Chi crede fermamente nell’immortalità dell’anima non può annullare certamente il dolore per una perdita così grave, ma può istituire quella foscoliana “corrispondenza d’amorosi sensi” che unisce chi respira ancora su questa terra e chi, invece, volteggia in un cielo più puro. La vostra Paola è accanto a voi con lo spirito.
    Giorgina

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s