O Romeo Romeo…Perchè sei tu Romeo?

“O Romeo Romeo…Wherefore art thou Romeo?

Quest’anno ho tre nuovi allievi- attori, persone di grande umanità e buon cuore, che stimo e che sono stata molto felice di accogliere nel mio gruppo di Teatro e di vita.

Tra loro un ragazza giovanissima , che oggi ha letto per la seconda volta ,la celebre scena del balcone tratta dalla tragedia “Romeo e Giulietta”.

Ho avuto , guardandola la prima volta, la sensazione di aver trovato la mia Giulietta, ero certa avesse le caratteristiche giuste per interpretare questo ruolo tanto poetico.

Avevo ragione…
Nessuna tecnica, niente di costruito , solo la sua voce ,poggiata su una tonalità medio-alta, che si è mossa sulla musicalità di Shakespeare.
Prima di incontrarmi non aveva mai fatto teatro(per fortuna direi, perchè non porta con sè nessun vizio di forma)e seguendo poche e semplicissime indicazioni che la scorsa settimana le ho dato,oggi ci ha incantato con la sua lettura.

Magia del Teatro, pura magia…

Ho citato durante la lezione , il capolavoro del maestro Franco Zeffirelli, e le ho suggerito di guardare “la scena del balcone” per darle un nobile esempio, ecco perchè propongo proprio la scena su cui stiamo lavorando.
Sono dedicati a lei, e a tutti  gli appassionati del blog, questi minuti altissimi, come proseguimento della disamina del sentimento amoroso, che trova in questo dialogo , e in questa scelta di Regia soave e poetica, la sua massima espressione.

Romeo-saluta-Giulietta

(immagine presa dal web)

Perchè anche Giulietta è un’idea, Giulietta è una lirica d’Amore, Giulietta è purezza di cuore e candore, e di questa purezza , ciascuna attrice dovrà rivestirsi , se vorrà degnamente interpretarla.

Grazie miei cari allievi, perchè la lezione la facciamo sempre insieme , rendendola un momento di gioco, di studio, di crescita personale e collettiva.

Advertisements

14 thoughts on “O Romeo Romeo…Perchè sei tu Romeo?

  1. Le cose più belle nascono sempre dalla fatica. E la fatica quando si producono cose belle pesa di meno… Se non fosse per il tempo mi iscriverei ad un tuo corso. Davvero. Notte Maru

    • proprio così, la tecnica si annulla quando l’attore riesce a far vivere lo scritto attraverso le sue emozioni, quel momento di rara intensità e bellezza , è Teatro.
      Bellissimo commento, brava sarahmaria76:)

    • Vero cara Mistral, i due attori inglesi erano giovanissimi e debuttanti,Leonard Whiting è Romeo , Olivia Hussey è Giulietta.
      La Hussey interpreterà sempre con Zeffirelli il ruolo di Maria nel “Gesù di Nazareth”,attrice di gran talento, molto espressiva ed intensa, versatile e sempre nel ruolo.
      Questo “Romeo e Giulietta” resta la punta di diamante del maestro a mio parere, credo anche io di averlo visto più e più volte, ne ho perso il conto.
      Grazie Mistral , per il commento e la tua presenza delicata nel mio blog.
      Una buona giornata per te:)

  2. Quanto è bello questo post! Quanto sei bella tu che ami ciò che fai e i tuoi allievi! Che belli i tuoi allievi che assorbono come spugne i tuoi insegnamenti, perchè vuol dire che hanno l’anima! Come Giulietta, quella che hai trovato.
    Quando il personaggio esce in chi lo interpreta, con naturalezza è sicuramente sentito, ma se non c’è dietro il lavoro di chi veramente ama farlo uscire la naturalezza non basta.
    Il “lavoro” che stai facendo su questi allievi, è “sacro”, una parola che ormai ha perso la sua importanza, qui si dovrebbe davvero aprire un dibattito.
    Sacro non è solo religioso, è la cultura e la culla di ciò che sfida i secoli e la modernità per non morire…

    • Oggi pomeriggio ho letto il tuo commento ai miei allievi che sono rimasti piacevolmente sorpresi dalle tue parole, mi hanno detto:”sembra che fulvialuna1 ti conosca “, e in effetti sembra davvero che tu mi conosca e conosca il mio teatro.
      E’ splendida la definizione di “sacro” con cui hai decritto il mio lavoro, e me la tengo stretta perchè identifica esattamente il fine verso cui tendo con tutta me stessa , perchè il mio teatro sia sacro, perchè tutta la mia vita sia sacra…
      I miei allievi ti salutano e aspettano di incontrarti ad uno dei nostri prossimi spettacoli.
      Io ti ringrazio con tutto il cuore per il bellissimo commento e ti abbraccio ..
      Barbara

      • Mi sono commossa…un onore per me questa tua considerazione, tanto da farla leggere ai tuoi allievi.
        Anche a me sembra di conoscerti, ma sai perchè? Perchè riesci con le parole a farmi entare nel tuo animo, nel tuo lavoro, nella tua passione per ciò che fai…Ecco il “sacro”, ecco dove l’umanità avrebbe dovuto trarre benefici e costruire…Ringrazia tu i tuoi allievi e arriverò, spero al più presto e allora sarò contenta di avvolgere con il cuore e gli occhi tutto ciò che ora vedo solo sul pc.
        baci.

      • Cara fulvialuna1 ringrazierò i miei allievi da parte tua, ma ormai oltre a leggere il mio blog, leggono i tuoi commenti ai miei post in modo automatico;)
        Ti conoscono, e ti citano, perchè sei entrata pienamente nelle nostre vite e nel nostro Teatro,che è sacro come tu ben dici, ecco perchè aspettiamo di conoscerti di persona, per poterti abbracciare , e scambiarci parole e sorrisi dopo aver condiviso l’emozione di uno spettacolo…
        Trascorri un buon fine settimana, un bacio,
        Barbara

  3. Ho avuto l’onore di poter leggere e sognare nelle parole di Giulietta, di interpretare le scene del suo dolore e immenso amore…e credo che ognuna di noi abbia un po’ di lei…e la magia del teatro sta proprio nel fatto che poche di noi se ne rendono conto e si lasciano plasmare e trasportare! La tua allieva ha un grande cuore davvero per averla colta al volo! E come vorrei vedere questo tuo spettacolo!!!

    • Carissima, è vero Giulietta è archetipo d’amore, e come tale risiede nel cuore di tutte le donne, questa mia allieva , essendo molto giovane, ha avuto la fortuna di sentire dentro sè questa emozione senza paure.
      Si è lasciata leggere dalle parole di Shakespeare, è stata detta , seguendo una logica filosofica molto cara a Carmelo Bene.
      Spero nei prossimi giorni di riuscire a caricare una pillola dello spettacolo di Marilyn, e se la tecnologia mi supporterà , (visto che sono una principiante in tal senso), caricherò anche un estratto dello spettacolo dell’ amore così che tu possa vederlo:)
      un abbraccio e un sorriso per te

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s