“La mia Arte sei Tu”…una Lettera d’Amore di Luigi Pirandello

Se a scuola , oltre alla lettura dei soliti testi di Letteratura Italiana , si facesse leggere ai nostri studenti anche Epistolari d’Amore, come quello di Pirandello e Marta Abba, Sibilla Aleramo e Dino Campana, Montale e Clizia,D’Annunzio e la Duse,( tanto per citarne alcuni dei più appassionati), forse si riuscirebbe a stringere la distanza che intercorre tra loro e i Poeti, che come tutti gli uomini di questa terra, hanno amato disperatamente, hanno sofferto e gioito.
Chissà, è possibile che durante la composizione di grandi poemi o romanzi, fossero innamorati perdutamente di una donna che , lontana nel tempo e nello spazio , attendeva trepidante di ricevere la lettera del suo amato….

Proprio come accadde a Pirandello e Marta Abba.Abba_Pirandello

Amore puro, di tenerezza infinita ,di lunghe attese e forte sentire,Amore che stringe i suoi lacci al cuore del grande drammaturgo, che amerà la sua Musa , la sua Donna-Angelo, sino alla fine dei suoi giorni, consacrando a lei, la sua vita e la sua Arte.
MartaAbba

1 marzo 1930, Berlino

“Marta mia,
non ho più nessun interesse particolare,l’unico scopo per cui trascino quest’esistenza orribile(orribile perchè lontana da te)
è concorrere con tutte le mie forze a farti ricca e padrona del tuo destino, così nell’arte come nella vita.
Tu stai recitando , Marta mia, un lavoro(Come tu mi vuoi) nel quale con tutta la forza della Tua anima gridi e dimostri che la verità non è quella dei fatti, ma quella dello spirito.
Nel nostro caso la verità è questa:che io sono il tuo vero padre e tu sei la creatura mia, la creatura mia di cui tutto il mio spirito vive con la potenza stessa della mia creazione, tanto che è diventata cosa Tua e tutta la mia vita sei Tu, la mia Arte sei tu Marta mia.
Tu devi essere sempre in questa verità dello spirito!
Io sono con te, come Tu mi vuoi;e se Tu non mi vuoi più, io non sono più nulla , e vivere non m’è più possibile.
Scrivimi, scrivimi , Marta mia, anche se poco, ma scrivimi, e informami di tutto;dove sei…..che pensi…che fai…non voglio saper altro!
Abbi tutto il bene che ti vuol il tuo

Maestro.

LuigiPirandello2

Consiglio a tutti i miei allievi di Teatro , ma in generale a tutti gli studenti e appassionati, di leggere gli Epistolari citati, per comprendere meglio l’umanità e la vita di personaggi straordinari, come Luigi Pirandello.

Advertisements

12 thoughts on ““La mia Arte sei Tu”…una Lettera d’Amore di Luigi Pirandello

    • vero, oggi si comunica più agevolmente con mail e sms, ma io adoro ancora la carta , la penna e tutto ciò che profuma di antico come questa epistola..
      grazie per il commento pennyvlane:)

  1. Questa è un’idea intelligente, credo che cosa ci sia di meglio di una lettera scritta ad un amore che possa far conoscere l’intimo di una persona? E in caso di autori che hanno presentato al mondo le loro parole sia fondamentale poterle leggere. sarebbe una buona scuola. Io personalmente ho letto diversi epistolari tra personaggi poi divenuti famosi. Quelle che mi hanno coinvolto molto sono le lettere d?amore di Andrea Costa e Anna Kuliscioff: amore, passione, politica, un mix esplosivo di sentimenti e forza.
    La lettera di Pirandello è dolce, soave e sofferta.

    • hai colto un senso di sofferenza nelle parole di Pirandello che è autentica e reale, ha amato molto la sua Musa ma ha anche sofferto per un amore vissuto a metà direi…leggerò volentieri l’epistolario che hai citato e che non conosco…
      grazie sempre per i tuoi commenti che arricchiscono i miei post:)

  2. Leggere lettere dei grandi artisti è sempre emozionante, si può intravedere una sfumatura di umanità dietro quei giganti. Se io insegnassi (cosa che non farei mai) non seguirei uno solo dei programmi ministeriali e seguirei certamente il tuo suggerimento.
    Che amore triste, quello di Pirandello, che vita faticosa e che enorme tristezza che si portò dietro. Spesso dietro i grandi autori e dietro le loro grandi opere, ci sono grandi travagli e sofferenze, purtroppo

    • grazie per la visita e per il tuo commento attento e profondo…
      Pirandello era un grande artista,e la sua sofferenza potremmo dire che è stata vissuta in modo amplificato, accade a tutti gli artisti, vedono e sentono oltre la realtà…la vita di Pirandello è stata difficile,dal fallimento della zolfatara alla follia della moglie, Antonietta Portulano, che Pirandello amava ,e per la quale non si è mai dato pace….questo dovrebbero insegnare nelle scuole…
      io ho avuto la fortuna di avere splendidi insegnanti, che ringrazio tuttora con affetto..

      e ringrazio ancora te per queste parole

  3. Luigi Pirandello. Grazie per avermi ricordato il mio autore preferito. L’uomo e le sue maschere. Erano anni che non leggevo questo pezzo. Platonico o mo amore vero e ardente fù. Grazie

    • Grazie a te per aver visitato il mio blog e per il commento, Pirandello è uno dei miei punti di riferimento a livello letterario e teatrale, e trovo il suo epistolario e il suo amore per Marta Abba un momento di poesia e dolcezza insuperata…

    • C’è una raccolta che prende il titolo da questa epistola ” la mia arte sei tu ” , é un piccolo libello ricco di epistole meravigliose …
      Spero di esserti stata utile 😊

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s